SCOPRI FT MERCATI - PROVA GRATUITAMENTE

›

FT Mercati mette a disposizione degli abbonati un notiziario dedicato alle materie prime per rimanere sempre aggiornati. Ecco una selezione delle ultime notizie:

05/04/2024

L’INDONESIA PUNTA A LIMITARE I PREZZI DEL NICHEL A 18.000 $/T

I prezzi del nichel hanno registrato un'inversione di tendenza a febbraio, con un aumento dell'8,71% su base mensile. Dopo un aumento del 3,53% durante le prime settimane di marzo, i prezzi sembravano stagnare dopo aver trovato almeno un picco a breve termine il 13 marzo.
Nel complesso, l’indice mensile dei metalli inossidabili (MMI) è rimasto laterale, con un modesto aumento dell’1,95% da febbraio a marzo.
I prezzi rialzisti del nichel per tutto febbraio hanno spinto alcuni acquirenti a tornare sul mercato. Tuttavia, sebbene le fonti abbiano notato un miglioramento delle condizioni rispetto al quarto trimestre, lo considerano comunque una delusione rispetto al precedente primo trimestre del 2023, che in genere rappresenta un punto massimo stagionale all’interno del ciclo economico. Ciò ha portato a prospettive divergenti per il secondo trimestre. Mentre alcuni si aspettano un continuo miglioramento del mercato, altri ritengono che la ripresa sarà di breve durata, soprattutto se i prezzi del nichel torneranno al ribasso.
Anche se i mercati si aspettano un sovrapprezzo più elevato ad aprile, le prospettive successive non sembrano affatto rialziste: gli operatori di mercato si aspettano ancora ulteriori ribassi.
Ma.... L'Indonesia promette di limitare l'attuale prezzo del nichel.
Il paese mira a esercitare la propria posizione dominante nel mercato del nichel per controllare i prezzi globali. Secondo il funzionario governativo Septian Hario Seto, l'Indonesia intende mantenere i prezzi LME inferiori a 18.000 dollari per tonnellata. Nel contesto della crescita delle nuove tecnologie per le batterie dei veicoli elettrici, alcune delle quali non includono il nichel, l’Indonesia probabilmente spera di mantenere le batterie contenenti nichel una scelta redditizia per i produttori di veicoli elettrici.

05/04/2024

STOCKS 2023 - ILZSG

L’International Lead and Zinc Study Group ha reso noto che nel 2023, (dati preliminari) il totale degli stocks di zinco presenti a livello globale è stato di 824.000 tonnellate (653.000 nel 2022), così ripartiti per le voci principali:
Materiale presso i produttori = 340.000 (in calo a/a) ;
presso i consumatori = 153.000 (in calo a/a) ;
presso i commercianti = 13.000 (invariato a/a) ;
presso LME = 223.000 (in forte aumento a/a) ;
presso SHFE Shanghai = 21.000 (quasi invariate a/a) .

05/04/2024

STOCKS 2023 - ILZSG

L’International Lead and Zinc Study Group ha reso noto che nel 2023, il totale degli stocks di piombo presenti a livello globale è stato di 447.000 tonnellate (324.000 nel 2022), così ripartiti :
Materiale presso i produttori = 156.000 (invariato a/a) ;
presso i consumatori = 104.000 (in calo a/a) ;
presso LME = 134.000 (in forte aumento a/a) ;
presso SHFE Shanghai = 53.000 (in aumento a/a) .

05/04/2024

I PREMI GLOBALI DELL’ALLUMINIO AUMENTANO A CAUSA DELLA RISTRETTEZZA DELL’OFFERTA

I premi per l'alluminio P1020A sono aumentati in tutto il mondo nella settimana terminata martedì 2 aprile, con gli operatori di mercato che hanno notato una riduzione dell'offerta in Europa, Asia e Stati Uniti.
Secondo i partecipanti, la domanda di materiale spot sarebbe in ripresa anche negli Stati Uniti e in Brasile.
I MERCATI EUROPEI sono rimasti ben supportati durante la settimana, con i premi a Rotterdam in rialzo a causa delle continue preoccupazioni sulla disponibilità nelle vicinanze.
Il premio è ora aumentato di quasi il 40% da quando all'inizio dell'anno era valutato a 190-215 dollari la tonnellata.
Al di là di Rotterdam, i premi in Italia sono rimasti stabili durante la settimana, con gli operatori che hanno notato condizioni di mercato più tranquille dopo le recenti festività in Europa.
Il premio dell'alluminio P1020 degli STATI UNITI ha continuato ad aumentare nella settimana fino a martedì, con la domanda spot che è rimasta solida e la disponibilità di materiale sempre più limitata.
Il premio è in aumento da metà marzo, aumentando complessivamente del 9,05% da quando era valutato a 0,175-0,185 dollari per libbra il 18 marzo.
Per il MERCATO BRASILE, il premio per l’alluminio P1020A è compreso tra 220 e 250 dollari per tonnellata.
Gli operatori di mercato in generale hanno affermato che la domanda sembra essere leggermente in miglioramento.

04/04/2024

SITUAZIONE DOMANDA OFFERTA MONDIALE DI ZINCO 2023 - ILZSG

L’International Lead and Zinc Study Group ha calcolato che nell’anno 2023, il mercato globale dello zinco è risultato in surplus di 205.000 tonnellate (secondo i dati preliminari).
La produzione mineraria di zinco è risultata in diminuzione dell’ 1,4% a/a, dovuto ad un significativo calo di Australia, Bolivia, Canada, Sud Africa.
Per l’International Lead and Zinc Study Group, nel 2023 la produzione globale di zinco raffinato è aumentata globalmente del 3,8% a/a. causato dagli aumenti di Messico e Australia.
Infine, la domanda mondiale di zinco raffinato è risultata in aumento dell’1,7% a/a nel 2023 .

04/04/2024

SITUAZIONE DOMANDA OFFERTA MONDIALE DI PIOMBO 2023 – ILZSG

L’International Lead and Zinc Study Group ha calcolato che nell’anno 2023, il mercato globale del piombo sia risultato in surplus di 92.000 tonn (secondo i dati preliminari).
La produzione mineraria è risultata in aumento dell’1,1% a/a, a seguito dell’aumento in Bolivia, Perù e Australia e nonostante i cali in Europa, Messico e USA.
Per l’International Lead and Zinc Study Group, la produzione mondiale di piombo raffinato nel 2023 è risultata in rialzo del 2,8%, La produzione di raffinato da materiale secondario e di riciclo ha raggiunto il 66% dell’output globale.
Il consumo globale di piombo raffinato è cresciuto dell’ 1% a/a, influenzato dagli aumenti di Europa, Cina, India, Messico e Taiwan, ma parzialmente ridotti dal calo di Korea, Turchia e USA.